giovedì 8 gennaio 2015

Il Platano dell'Abbazia di San Bonifacio


Al sindaco e alla giunta di San Bonifacio

Il Movimento 5 Stelle desidera esprimere il massimo disaccordo rispetto la decisione dell’Amministrazione di voler abbattere il platano di Villanova e tale disaccordo viene espresso per i seguenti motivi:


  • noi riteniamo che la politica debba essere innanzi tutto rispettosa, non solo delle persone fisiche, ma anche e massimamente della loro cultura che è la culla della nostra stessa identità. Il “primato” della politica, in questo caso deve essere coniugato con il primato del valore degli uomini, del loro ambiente e, conseguentemente, del loro rispetto.
  • L’albero che Voi avreste deciso di abbattere ha, non solo pieno diritto di cittadinanza, ma di rappresentanza e di identità della nostra città.
  • Madre Natura ha impiegato circa un secolo per produrre una tale magnifica espressione di “vita”  con una chioma invidiabile per bellezza ed autorità, e Voi vorreste disfarvene come non funzionale ai Vostri progetti di come costruire una aiuola od una curva della strada.
  • E’ inoltre falsa e pretestuosa l’informazione per cui le radici di questo meraviglioso platano starebbero distruggendo la carreggiata della strada. I tanti platani ai lati della nostra statale dimostrano facilmente che i platani, con le loro radici che si indirizzano e sviluppano verso il basso, non hanno distrutto la strada che affiancano.
  • Vi ricordiamo inoltre che la velocità consentita alle vetture nel tratto di strada interessato dalla presenza del Platano è di 50 Km/h e che pertanto non sussiste alcuna pericolosità reale per la circolazione o per l’eventualità di incidenti.


Per tutto ciò, si chiede la sospensione del taglio di questa bellissima pianta che è di tutti i sanbonifacesi a cui la Vostra giunta deve portare rispetto, e non di “proprietà”  della giunta.

Nessun commento:

Posta un commento